MONDOTEATRO

Nato nel 1983 organizza corsi e laboratori sul territorio da più di trent’anni. Tanti giovani si sono cimentati nell’arte della recitazione e ne sono rimasti affascinati tanto da fondare gruppi e compagnie che operano a Modena e provincia.

Se i corsi si sono rinnovati di anno in anno devo innanzitutto ringraziare tutti gli allievi che li hanno frequentati,  che mi hanno dato fiducia e che hanno creduto nell’impostazione di un lavoro non sempre agevole e divertente. Il loro entusiasmo, la loro simpatia, a volte il loro talento e la loro abnegazione hanno contribuito in larga parte al successo ottenuto.

L’attività che comprende anche laboratori nelle scuole medie inferiori e superiori e corsi di teatro in lingua francese in collaborazione con l’A.C.I.F. si è arricchita di alcune proposte di approfondimento: Shakespeare, Pirandello, Teatro dell’assurdo.

Dal 2008, la piena collaborazione con l’Associazione Magica-Mente che ha sede al Teatro Cittadella, ha favorito lo sviluppo degli spettacoli che si sono moltiplicati: “La farsa dell’avvocato Pathelin” (testo medievale) e “II soldato fanfarone” (Miles gloriosus) di Plauto replicate più volte, “La bottega del caffè” di Carlo Goldoni, nell’ambito del progetto Teatro e settecento in Europa, “Una cena in famiglia” di Jean Anouilh, “Parole sotto sopra”, atti unici di Achille Campanile replicata a Modena e Nonantola , “Mercadet” di H. de Balzac, “Colto in flagrante” di Derek Benfield e “La sconcertante signora Savage” di John Patrick rappresentate nel 2016, “Rumors” di Neil Simon in scena il 22 aprile 2017 con il gruppo Master e “Così è se vi pare” di Luigi Pirandello dello scorso maggio, ne sono un esempio tangibile.

Giuseppe Radicia